martedì 11 agosto 2009

Mix-matching

Oggi sono stata in giro tutto il giorno e stasera avevo voglia di cose fresche da mangiare, così ho cercato in frigorifero e ho scovato una mozzarella di bufala e dei pomodorini secchi che mi hanno dato un'ideuzza...
Per prima cosa ho affettato un cetriolo e la parte bianca di un porro e li ho messi a bagno con un po' di aceto di vino bianco e un pizzico di sale. Li ho messi direttamente a tavola, da mangiare così.
Poi ho messo la mozzarella di bufala a bagno nell'acqua calda insieme a 4 pomodorini secchi. E ho cominciato ad affettare i pomodori per una caprese un po' diversa dal solito.
Caprese ai due pomodori
Ho sistemato le fette di pomodoro cuore di bue, tutte appaiate sul fondo di una insalatiera, le ho cosparse con pochissimo sale, veramente poco, e un bel pizzico di origano. Ho recuperato la mozzarella di bufala dal suo bagno di acqua calda e dopo averla sgocciolata, con le mani l'ho fatta a pezzi direttamente sulle fette di pomodoro. Ho preso infine i 4 pomodorini secchi a bagno nell'acqua calda, li ho strizzati e li ho affettati a striscioline, li ho cosparsi sulla mozzarella e ho condito con due cucchiaini di olio extra vergine di oliva.
Macedonia ai tre frutti
Per finire ho affettato due banane, qualche albicocca (molto maturi) e ho lavato e tolto dal grappolo i chicchi di un'uva nera molto dolce. Ho spremuto il succo di un limone sopra la frutta, ho girato, e ho servito così, senza zucchero. Yum! Veramente buona!

A me la frutta piace un po' dura, così quando è matura la uso per fare queste insalate di frutta, 3 frutti al massimo, la macedonia vera e propria non mi piace molto, troppe tipologie di frutta, e di solito troppo dolce per via dello zucchero, che io non amo. Unica eccezione al limite dei 3 frutti è l'aggiunta di una manciata di frutta secca, uvette, albicocche o ananas disidratati, prugne secche etc. o meglio ancora una manciatina di semi oleosi, noci, mandorle, nocciole, semi di girasole... l'incontro con il croccante è sempre gustoso!

2 commenti:

lophelia ha detto...

sembra tutto buonissimo - come sempre...la frutta estiva per me è la salvezza, ti restituisce il gusto per il dolce "naturaleà" sottaendoti a tentazioni più malsane.
Ma la bufala la metti nell'acqua calda così, senza protezione? serve ad ammorbidirla?

mk ha detto...

Ciao, ben tornata! Anche per me la frutta estiva (e alcuni frutti tropicali) sono equiparabili ad un tiramisù, con l'aggiunta che dopo la frutta ti senti oltre che appagato anche bravo...
Uhm, la bufala... non ricordo più dove ho visto (perchè è un ricordo visivo)il consiglio di metterla a bagno nell'acqua calda per portarla a temperatura, insieme al consiglio di spezzarla con le mani invece di tagliarla con il coltello, per non "chiudere" le "microbolle" che contengono il latte della mozzarella e il suo sapore, anche il portarla a temperatura è per esaltarne il sapore. Forse Jamie Oliver, in uno dei suoi video; sembra assurdo seguire i consigli di uno chef inglese ("chef" e "inglese" due parole che difficilmente trovi nella stessa frase con connotazioni positive) ma lui è veramente bravo, adora la cucina italiana, l'ha studiata e l'ha rielaborata con il suo stile schietto e sano, e poi è ancora un gran figo (nonostante un po' imbolsito con gli anni). Lo conosci?

P.S. Grazie del "come sempre" vorrei riuscire a fare foto più belle (magari usando il cavalletto) quelle del prossimo post sono sfuocate e mosse (si vede che mi tremava la mano e sono venute tutte così) ma "dovevo" per forza metterle.

P.P.S. Senza protezione (la mozzarella) perchè tanto ha già la sua di protezione, fuori è liscia e compatta per la lavorazione a mano, se ci pensi, nasce e si forma nell'acqua calda, massaggiata e lisciata da mani esperte, chissà che sapore ha appena fatta?