mercoledì 18 aprile 2012

Reindirizzamenti


Stasera voglio fare una cosa che mi piace moltissimo e che reindirizza il bisogno di riempimento da carenza di amidi su un alimento meno subdolo. La patata schiacciata. Ho sbucciato (solo per questa volta perche' ho fretta) e tagliato a fette non piu' alte di un centimetro, qualche patata scamuffa che mi era rimasta in casa. Le ho messe in pentola a pressione con poca acqua. Ho calcolato dal sibilo 4 minuti di cottura e dall'odore di inizio bruciacchiatura ho capito che non c'era piu' acqua...sfiatato la pentola, prelevato le patate e schiacchiate con arnese apposito (detto potato smasher) direttamente nel piatto. Ma va bene anche la forchetta, anzi! Condite con una macinata di sale e un filo di olio extra vergine di oliva.

Di fianco ci ho piazzato una fetta di fegato al burro, gentilmente donatami, e ho concluso la cena con una fetta di pane svedese di segale, spalmato con un ricciolo di burro chiarificato e due alici della Sicilia buonissime.

Questa cosa del pane burro e alici non e' da sottovalutare...lascia un sapore deciso, soddisfa la voglia di grassi che ogni tanto prende, con un alimento che fa bene (ovviamente senza esagerare!) e che tiene lontano dai dolci.
Ne ho mangiata una. Gustandomela con il pensiero e il palato. Stasera solo cibi per estimatori. Mmmmmmmmmmm...
posted from Bloggeroid

Nessun commento: